sabato 10 novembre 2012

La blague du 10 11 2012

Un homme entre dans une papeterie : - J'aimerais offrir un beau stylo à ma femme : c'est son anniversaire ! - Oh, c'est bien, dit la vendeuse, vous voulez lui faire une petite surprise? - Oh que oui, ce sera même une très grosse surprise : elle s'attend à avoir une BMW...

venerdì 26 ottobre 2012

I numeri nella lingua francese in lettere e pronuncia 1 - 100


Interessato ai numeri francesi? Alcune regole sulla pronuncia oppure guarda questi Altri post sui numeri


Se volete altri post lasciate un commento. Come si dice buon lavoro in francese? Bon courage!

0 Zéro
1 un
2 deux
3 trois
4 quatre
5 cinq
6 six
7 sept
8 huit
9 neuf
10 dix         Video sulla pronuncia da 1 a 10

11 onze
12 douze
13 treize
14 quatorze
15 quinze
16 seize
17 dix-sept
18 dix-huit
19 dix-neuf
20 vingt    Video sulla pronuncia da 11 a 20

21 vingt et un
22 vingt-deux
23 vingt-trois
24 vingt-quatre
25 vingt-cinq
26 vingt-six
27 vingt-sept
28 vingt-huit
29 vingt-neuf
30 trente  Video sulla pronuncia da 21  a 30

31 trente et un
32 trente-deux
33 trente-trois
34 trente-quatre
35 trente-cinq
36 trente-six
37 trente-sept
38 trente-huit
39 trente-neuf
40 quarante     Video sulla pronuncia da 31 a 40 

41 quarante et un
42 quarante-deux
43 quarante-trois
44 quarante-quatre
45 quarante-cinq
46 quarante-six
47 quarante-sept
48 quarante-huit
49 quarante-neuf
50 cinquante     Video sulla pronuncia da 41 a 50

51 cinquante et un
52 cinquante-deux
53 cinquante-trois
54 cinquante-quatre
55 cinquante-cinq
56 cinquante-six
57 cinquante-sept
58 cinquante-huit
59 cinquante-neuf
60 soixante    Video sulla pronuncia da 51 a 60

61 soixante et un
62 soixante-deux
63 soixante-trois
64 soixante-quatre
65 soixante-cinq
66 soixante-six
67 soixante-sept
68 soixante-huit
69 soixante-neuf    
70 soixante-dix  

71 soixante-et-onze
72 soixante-douze
73 soixante-treize
74 soixante-quatorze
75 soixante-quinze
76 soixante-seize
77 soixante-dix-sept
78 soixante-dix-huit
79 soixante-dix-neuf

80 quatre-vingts
81 quatre-vingt-un
82 quatre-vingt-deux
83 quatre-vingt-trois
84 quatre-vingt-quatre
85 quatre-vingt-cinq
86 quatre-vingt-six
87 quatre-vingt-sept
88 quatre-vingt-huit
89 quatre-vingt-neuf

90 quatre-vingt-dix
91 quatre-vingt-onze
92 quatre-vingt-douze
93 quatre-vingt-treize
94 quatre-vingt-quatorze
95 quatre-vingt-quinze
96 quatre-vingt-seize
97 quatre-vingt-dix-sept
98 quatre-vingt-dix-huit
99 quatre-vingt-dix-neuf

100 cent


Interessato ai numeri francesi? Alcune regole sulla pronuncia
Altri post sui numeri


Altri post che ti potrebbero interessare:
Espressioni francesi tipiche / Expressions courantes
Barzellette/Blagues
Canzoni francesi/Chansons françaises
Linguaggio quotidiano
Poesie / Poems

giovedì 18 ottobre 2012

Meilleur du Jeudi 18 ottobre

Imâriamo il francese con una trasmissione tv di Canal Plus Meilleur du Jeudi
Veuillez installer Flash Player pour lire la vidéo

domenica 14 ottobre 2012

Canzone Il Lamento del Partigiano

Impariamo il francese e nello stesso tempo a conoscere un po' di più il nostro vicino transalpino in un periodo  importante della sua storia.

Un aspetto che caratterizza la Francia, molto più dell'Italia è la Resistenza: in minima parte l'Italia di Mussolini, ma soprattutto la Germania di Hitler invadono la Francia, e impongono la loro volontà.

Per avere un quadro d'insieme bisogna fare un passo indietro: la Francia è un Paese unito dal 800 circa, 1200 anni fa, con la dinastia di cui storicamente fa parte Carlo Magno.
Nella sua lunga storia, diverse sono state le famiglie reali e/o imperiali, attorno alle quali si è formata l'aristocrazia.
Si può essere a favore della democrazia ma è innegabile il fascino che esercitano alcune famiglie, conosciute per aver coltivato la passione per qualche cosa: gli Strauss per la musica solo per fare un esempio.

Ho parlato di Resistenza francese e di aristocrazia perchè queste due si legano: tra gli esponenti più in vista della resistenza, che decidono di opporsi alla Germania nazonalsocialista e ai suoi regimi satellite, si contano numerosi aristocratici.

Un fascino che subisco è quello di coloro che uniscono ai talenti intelletuali o anche sportivi una passione se non un talento per l'universo musicale.

Oggi voglio parlare di Emmanuel d'Astier de La Vigerie. Nato il 6 gennaio 1900 e morto il 12 giugno 1969 a Parigi, si è illustrato come scrittore, giornalista, partigiano ed uomo Politico francese.

Suo è il testo di una bella canzone "la complainte du Partisan", "Il Lamento del Partigiano". Scritta a Londra nel 1943, musica di Anna Marly.

Qui di seguito la versione originale cantata dal gruppo "Les compagnons de la chanson", con il testo, e la versione in inglese The Partisan, fatta in 1969 da Leonard Cohen nel suo secondo album Songs From A Room.

Buon ascolto.



Les Allemands étaient chez moi
On m'a dit: "Résigne-toi",
Mais je n'ai pas pu.
Et j'ai repris mon arme.

Personne m'a demandé
D'où je viens et où je vais
Vous qui le savez,
Effacez mon passage.

J'ai changé cent fois de nom
J'ai perdu femme et enfant
Mais j'ai tant d'amis
Et j'ai la France entière

Un vieil homme dans un grenier
Pour la nuit nous a cachés
Les Allemands l'ont pris
Il est mort sans surprise

Hier encore nous étions trois
Il ne reste plus que moi
Et je tourne en rond
Dans la prison des frontières

Le vent passe sur les tombes
Et la liberté viendra
On nous oubliera!
Nous rentrerons dans l'ombre.


 

domenica 7 ottobre 2012

TV francese: Canal Plus

In Francia, nel panorama televisivo un canale di cui non si può fare a meno è senza dubbio Canal Plus.
Link 

Film in anteprima, partite di calcio e molto sport in diretta ma anche diversi spettacoli cult: les Guignols, spettacolo satirico in cui i personaggi importanti del giorno vengono raffigurati da marionette liberi di dire ciò che (probabilmente) pensano realmente.

Una bella trasmissione, di informazione e intrattenimento,  grande spettacolo di sabato alle 19  è Salut les Terriens. Link  

Ecco qui la prima parte dell'ultima emissione andata in onda ieri 06 ottobre

Veuillez installer Flash Player pour lire la vidéo

sabato 6 ottobre 2012

Impariamo il Francese: la Bretagna Crozon - Finistère

Impariamo insieme il francese e scopriamo una meravigliosa zona della Bretagna grazie a questo video.

Belle immagini senza dubbio e la possibilità di ascoltare la nostra guida illustarci questi posti, in francese, c'est clair! Consiglio di vedere il video una prima volta, due, tre, cinque, di leggere per verificare i sottotitoli cliccando l'icona nella barra bassa della finestra Youtube,  la quarta da sinistra dopo la durata.

Buona visione:


Hassan II, ex re del Marocco: integrazione impossibile ...(?)...



Un video inatteso, l'ex re del Marocco, padre dell'attuale re, Mohammed VI, parla a proposito dell'emigrazione dal Marocco alla Francia: nati nel paese d'origine o in Europa resteranno sempre Marocchini, e se si vorranno integrare saranno dei "cattivi francesi".

Tra le altre si aggiunge quest'opinione, condivisibile o meno.

Utile per avere una visione in più di un fenomeno molto forte in Francia, ed ultimamente anche in Italia.

lunedì 17 settembre 2012

Dizionario francese italiano: pompe - pompa etc

pompe1
s.f.
1 (machine) pompa.
2 (colloq) (pompe à essence) pompa, distributore m.: s'arrêter à une pompe fermarsi a un distributore; les prix à la pompe i prezzi alla pompa.
3 al pl. (colloq) (chaussures) scarpe: mes pompes sont foutues, je dois en acheter de nouvelles le mie scarpe sono andate, devo comprarne un paio nuovo.
4 al pl. (Ginn) (tractions) flessioni: faire des pompes fare le flessioni.

sabato 15 settembre 2012

I successi musicali di sempre, Indochine: "Tes Yeux Noir" - Parole eTraduzione

In Italia si conoscono poche canzoni in lingua francese, qualcuna degli anni 50 e qualche successo recente come "Alors on dance" o ancora  "Ca m'énerve" di Helmut Fritz. Ma se per un mese, un anno o una vita si vive in Francia non si puo' non conoscere, ed amare il gruppo Indochine.

Inizio qui con un loro bellissimo brano "Tes Yeux Noir", I Tuoi Occhi Neri. Dolcezza, mistero, ritmo, suoni della terra a cui inspira, anche nel nome, il gruppo musicale, l'indocina francese, ossia i Paesi del moderno Sud-Est asiatico.

Testo più traduzione, godiamoci un video in cui il cantante, in una tappa ad Hanoi, canta accompagnato niente meno che dall'orchestra del Vietnam. Come dicono qui in terra di Francia: génial!



Hey, viens la, viens avec moi, ne pars pas sans moi
Oh! Oh! Oh! Viens la, reste-la, ne pars pas sans moi
Hey, tu prends tes vetements, tu les mets sur toi
Eh, cette nuit, dans ce lit, t'etais si jolie
Mais qu'est-ce qui brille sur nos regards
Ce sont tes yeux noirs
Un corps muscle, des cheveux courts
Tu ressembles a un garcon
Et je sens ta peau meme sans lumiere
Les serpents sont legendaires
Ou vas-tu, les yeux noirs
Tu t'en vas vers nulle part
Allez, viens la, viens avec moi, ne pars pas sans moi
Hey, viens la, reste la ne pars plus sans moi
Hey, tu prends tes vetements tu les mets sur toi
Hey, cette nuit, dans ce lit, tu es si jolie
On se reverra tous les jours des notre retour
Prends tes vetements, he, tu as froid
Et mets-les sur toi
Mais tu cries dans l'eau meme en hiver
Et brillent tes yeux noirs
Ou vas-tu quand tu pars
Dans la rue, vers nulle part
Allez, viens la, viens avec moi, ne pars plus sans moi
Allez, viens la, reste la, ne pars plus sans moi
Hey, cette nuit, par ici, tu es si jolie
Hey, tu prends tes vetements tu les mets sur toi
Allez, viens la, viens avec moi, ne pars plus sans moi
Allez, viens la, reste la, ne pars plus sans moi
Hey, tu prends tes vetements tu les mets sur toi
Hey, cette nuit, dans ce lit, t'etais si jolie


Ehi, vieni qui, vieni con me, non partire senza di me
Oh! Oh! Oh! Vieni qui, resta qui, non andare via senza di me
Ehi, prendi i tuoi vestiti, indossali
Eh, questa notte, in questo letto, eri così bella
Ma ciò che brilla nei nostri sguardi
Sono i tuoi occhi neri
Un corpo muscoloso, capelli corti
Sembri un ragazzo
E sento la tua pelle, anche senza luce
I serpenti sono leggendari
Dove vai, occhi neri
Non vai da nessuna parte
Allora, vieni qua, vieni con me, non andare senza di me
Ehi, vieni qua, non andare più via senza di me
Ehi, prendi i tuoi vestiti, indossali
Eh, questa notte, in questo letto, sei così bella
Ci rivedremo tutti i giorni, al nostro ritorno,
Ehi, prendi i tuoi vestiti, ehi, hai freddo
Indossali
Ma urli in acqua anche in inverno
E brillano i tuoi occhi neri
Dove vai quando esci
Nella strada, verso il nulla
Dai, vieni qua, vieni con me, non andare più via senza di me
Dai, resta qui, non andare più via senza di me
Ehi, questa notte qui, sei così bella
Ehi, prendi i tuoi vestiti, mettili,
Dai, vieni qua, vieni con me, non andare più via senza di me
Dai, resta qui, non andare più via senza di me
Ehi, prendi i tuoi vestiti, mettili,

Ehi, questa notte, in questo letto eri così bella



Allez, viens la, viens avec moi, ne pars plus sans moi /Allez, viens la, reste la, ne pars plus sans moi
Hey, tu prends tes vetements tu les mets sur toi /Hey, cette nuit, dans ce lit, t'etais si jolie
Venite a venire con me, non mi lasciare più
Andiamo, il, resti, non andare senza di me più
Ehi, prendete i vostri vestiti si mette su di voi
Ehi, quella notte in quel letto, eri così bella

Dizionario francese italiano: épave - relitto

épave
s.f.
1 (véhicule, bateau) relitto m.
2 (fig) (personne) rottame m.
3 (lett) (débris) resti m.pl.
4 (Dir) (objet perdu) oggetto m. smarrito.

giovedì 13 settembre 2012

Successi musicali francesi

Adrienne Pauly - « J'veux un mec » video + testo
Alizée - J'en ai marre + sous-titres
C'est chelou
Canzone per bambini: Dis-moi papa
Canzoni per bambini: Lundi Matin
Carla Bruni - L'amoureuse - Traduzione
Carla Bruni - L'amoureuse - Video
Carla Bruni - Le Toi Du Moi
CH'TI DJ - Hé! Biloute! Monte l'Son! Hein!
Charles Aznavour - Emmenez-moi
Charles Trenet - La mer + sous-titres
Christophe Mae - On s'attache
Dalida - Bambino
Dalida - Gigi l'amoroso
Dominique A. - Dans un camion
Florent Pagny - Ma liberté de penser - Video
Francis Cabrel - je l ´aime a mourir
Francis Cabrel - Je t'aimais, je t'aime, je t'aimerai
Francis Cabrel - Un samedi soir sur la Terre sous-titres
Francis cabrel: ultimo album "Des roses et des orties"
Indochine: "Tes Yeux Noir" - Parole eTraduzione
Jacques Dutronc & Francoise Hardy - Le temps de l'amour
Jean Jacques Goldman - Ensemble - Con Traduzione
Jean-Jacques Goldman - Tournent les violons
Johnny Hallyday - Je Te Promets
Jonny Hallyday - Que je t'aime
Louisy Joseph - Clip "Assis par terre"
MATHIEU EDWARD - ENTRE TOI ET MOI
Maurice Chevalier - Sous Les Toits De Paris
Mylène Farmer - Dégénération
Patrick Bruel - Casser la voix
Que je t'aime - Jonny Halliday + sous titres
Renaud - Mistral gagnant - Lyrics - Video
Rose - La liste + sous-titres
Saya - Je pense à toi sous-titres
Yannick Noah : "Simon Papa Tara" - karaoké- lyrics

sabato 8 settembre 2012

Agde











Agde, una delle capitali del turismo balneare del sud della Francia, in estate si trasforma da piccolo paese di provincia, con 30 000 abitanti, in una media grande città multiculturale con circa 300 000 abitanti provenienti prevalentemente dal nord della Francia, dal regno Unito, dall'Olanda.

Cittadina graziosa offre anche una bellissima campagna con distese di vigneti che ne fanno una delle zone vitinicole maggiormente estese della Francia.
Personalmente ho amato un'azienda agricola, Cueillettes Chapeau de Paille, http://www.chapeaudepaille.fr/ dove, muniti di forbici e secchio, o carriola, ci si serve direttamente dalle piante o alberi: mele buonissime, fragole, lattughe e tutto quanto si puo' trovare in un orto ed in un frutteto, con in più un bel giardino, meno di 80 centesimi per una rosa...

venerdì 18 maggio 2012

Jacques Dutronc & Francoise Hardy - Le temps de l'amour

Impariamo il francese cantando:
Jacques Dutronc & Francoise Hardy, una lunga storia d'amore, sposati da più di trent'anni, cantano qui insieme:  Le temps de l'amour




Presto il testo e la traduzione

giovedì 26 aprile 2012

Musique: A toutes les filles que j'ai aimées avant

Impariamo il francese cantando!

Da un testo bellissimo di Didier Barbelivien e Félix Gray un doppio video, 


Accompagniamo e facciamoci accompagnare da Garou e Richard Berry! 







Oppure il videoclip originale, senza dubbio si notano gli anni, e cantiamo con le parole in 
sottotitolo













A toutes les filles que j'ai aimées avant
Qui sont devenues femmes maintenant
A leur volcan de larmes
A leur torrent de charme
Je suis resté adolescent

A toutes les filles que j'ai aimées avant
Des cours de lycée en jardin d'enfants
Aux lettres déchirées
A leurs baisers volés
Je suis resté adolescent

{Refrain:}
Elles avaient, elles avaient,
Des océans au fond des yeux
Elles dansaient, elles dansaient,
Pour nous garder plus amoureux
Elles disaient, elles disaient,
Que l'amour c'est toute une vie à deux
Elles avaient dans un sourire moqueur
Quelque chose de secret
Elles gravaient nos deux cœurs
Sur les arbres des forêts
Elles pleuraient comme on pleure
Quand on a trop aimé

Des océans au fond des yeux

A toutes les filles que j'ai aimées avant
Qui sont devenues femmes maintenant
De leurs éclats de rire
A nos nuits de plaisir
Je suis resté adolescent

A toutes les filles que j'ai aimées avant
De plage, de soleil, en dîners dansants
Aux secrets murmurés
Aux passions déchirées
Je suis resté adolescent

{au Refrain}

Des océans au fond des yeux

{au Refrain}

Des océans au fond des yeux
...
A toutes les filles qu'on a aimées avant...

Citation d'amour


L'harmonie la plus douce
est le son de la voix
de celle que l'on aime.

- Jean de la Bruyère -

martedì 24 aprile 2012

Zemmour et Naulleau: intervista a Bernard-Henri Lévy

Impariamo il francese con uno dei duo di giornalisti più celebre in Francia: Éric Zemmour e Éric Nolleau.

Nel video seguente uno spezzone di una loro trasmissione sul canale "Paris Première", dicembre 2011, ospite Bernard-Henri Lévy. Lo scrittore francese, chiamato spesso semplicemente BHL, è invitato a esprimersi sui alcuni soggetti d'attualità. Tra questi il ministro francese degli interni Claude Gueant, la sua azione di gestione dell'immigrazione e il suo rapporto ideologico con il fondatore del Front National, Jean-Marie Le Pen.
Interessante il passaggio sulla "Saloperie nationaliste".
Da guardare con attenzione il dibattito sulla costruzione dell'Europa, tra BHL euroentusiasta e Zemmour euro scettico.
Ma il centro dell'intervista è senza dubbio il ruolo importante di BHL nella guerra libica del 2011, documentato da lui stesso sia sulla stampa sia in un libro: "La Guerre sans l'aimer" edizioni Grasset,  9 novembre 2011.




Imparare il francese ridendo: Brigitte Rosset "Panique à l'accouchement"

lunedì 23 aprile 2012

Alexandre Jardin: Lettera agli Italiani


Articolo di Alexandre Jardin per il "Corriere della Sera" - (Traduzione di Daniela Maggioni)
Cari italiani saggi,
vi scrivo da un Paese folle, la Francia, dove il reale è scomparso. Nel lasso di tempo di una campagna elettorale presidenziale, il dibattito politico francese si è svolto - a parte qualche rara eccezione - come se i nostri 1.700 miliardi di debito pubblico fossero evaporati, come se la crisi finanziaria che sconquassa l'Europa non riguardasse la Francia.
ALEXANDRE JARDINALEXANDRE JARDINfrancois hollandeFRANCOIS HOLLANDE
Da qualche mese, a Parigi, siamo esonerati dalla realtà! Mentre voi, poveri italiani, siete abbastanza grulli da accettare riforme reali, tagli di bilancio spiacevoli, decisioni coraggiose... Suvvia, risparmiatevi questi guai, smettete d'essere virtuosi e fate come noi! Praticate l'arte della schivata! Dimenticate l'idea stessa di una coalizione nazionale e preferite una coalizione del diniego!
Imitateci e tutto andrà bene: eleggete un clone transalpino di François Hollande! Un tipo che ha l'aria totalmente normale, ma che promette comunque, parlando sul serio, di assumere 60.000 insegnanti supplementari quando il deficit francese rasenta i 100 miliardi di euro... Una miseria, una mancia! Creativo, il geniale Hollande insiste assicurando che ristabilirà l'età di pensionamento a 60 anni per coloro che lo meritano. Seguono altre generosità dello stesso tipo. Bravo! Chi meglio di lui? Il Paese è sull'orlo di una crisi di sfiducia dei mercati? Votate, vedremo più tardi! Mai a corto di battute, Hollande ha trovato una soluzione mirifica: tassare del 75 per cento la parte di reddito superiore a un milione di euro. Misura che, secondo i suoi stessi calcoli, non renderà... quasi nulla!
In questo momento, la Francia è così fatta: vi si possono annunciare, con l'approvazione entusiasta del popolo, imposte senza rendimento mentre l'incendio sta lambendo il bilancio della nazione! L'utilità di tale misura? Ristabilire la decenza. Viva la morale! Che tale misura possa avere solo effetti negativi sull'attività, e quindi sull'impiego - facendo fuggire investitori e imprenditori - importa assai poco.
MARINE LE PENMARINE LE PENNICOLAS SARKOZYNICOLAS SARKOZY
Quel che occorre è vietare ufficialmente il successo per eccitare la passione ugualitaria. E lasciare il mondo intero correre verso la crescita senza compromettere il nostro nobile Paese nella sordida manovra che consisterebbe nell'arricchirsi. L'essenziale, vi dicono, è la morale! Quel che occorre ormai in Francia è il coito nell'estasi simbolica.
Cercando capri espiatori (gli orrendi banchieri, gli abominevoli ricchi, gli arabi, i sindacati, i padroni-mascalzoni, la lista è infinita). E soprattutto parlare agli elettori come se la crisi dei debiti sovrani non esistesse più. Come se fossimo tornati al 1981. Come se non dovessimo comunque pagare il conto di trent'anni di incuria. La realtà non ha più importanza per i cervelli francesi, ormai campioni del mondo nella scappatoia.
MélenchonMÉLENCHON
Forza, cari italiani, fate come noi! Scatenate nei vostri media un'ondata di entusiasmo per un Jean-Luc Mélanchon che parli italiano. Cercatevi un tribuno beffardo e demagogo che, gratuitamente, vi ricordi il comunismo passionale degli anni Cinquanta! Correte verso l'avvenire, prendete l'autostrada, premendo l'acceleratore a tavoletta, ma... a controsenso. Mimate la rivoluzione proletaria! È una goduria!
HOLLANDE SARKOHOLLANDE SARKO
Vi riporterà alla vostra piacevole giovinezza al prezzo di una scheda elettorale. Visto che vi dicono che il reale non esiste più. Basta deciderlo. Oppure, se volete farvi ancora più piacere, votate per una Marine Le Pen lombarda o veneta, una matta che sia convinta che ogni Paese europeo possa ormai cavarsela da solo! È evidente, no? Perché annoiarsi a costruire una Unione?
Cercate di scoprire un'altra Le Pen, tanto per vedere, e votate in massa per una svitata dello stesso stampo: sentirete brividi come davanti a un videogioco! I giovani francesi adorano questo! Perché privare i giovani italiani di simile godimento?
Resta la soluzione - abbastanza eccitante, bisogna dirlo - di trovarvi un Sarkozy italofono per dargli addosso. Il che consente di sfogarsi, di vivere momenti piacevoli a basso costo.
Ma allora intimiditelo, stroncatelo se decidesse di mostrarsi troppo lucido o, meglio, coraggioso. In tal caso, fate come noi: aizzate i media per squalificarlo! E soprattutto fategli sapere con tutti i mezzi (sondaggi e così via) che non volete sentir parlare di crisi, del rischio di retrocessione sociale e di tutto quello che potrebbe rovinare l'atmosfera. Affinché non vada a dire la verità crepuscolare, l'orribile verità: la stravaganza del nostro deficit di bilancio che rappresenta quasi due volte il bilancio dell'Educazione nazionale!
sarko e carlaSARKO E CARLAMarine Le PenMARINE LE PEN
Se il Sarkozy che voi avrete scovato è prudente, come quello che si agita a Parigi, avrà il buon gusto di non indicare troppo chiaramente i tagli di bilancio che prevede. Vi parlerà di una riforma della patente, di cose di scarsa importanza. Ricordategli innanzitutto la legge di ferro dei popoli frivoli: guai a chi dice la verità per primo! Ahimè, cari italiani, non riuscirete mai a imitarci. Siete ormai troppo seri! La Commedia dell'Arte è diventata francese. Il vostro Monti vi ha dato alla testa. Siete quasi berlinesi. Ma sbloccatevi, diamine! Venite a delirare con noi a Parigi! Fino al 6 maggio, data dell'elezione presidenziale. Il mattino del 7 maggio sarà meno divertente.

Ridiamo: La blague du 23 04 2012





 Deux canards sont sur une rive, ils se regardent. L'un dit: " Coin Coin !!" L'autre dit: " Ben merde! J'allais dire la même chose!!"


Ridiamo con Jean-Luc Lemoine - "Le GPS"

Per la rubrica "Impariamo il francese ridendo" ecco Jean-Luc Lemoine al festival di Montreux


domenica 22 aprile 2012

Presidenziali francesi 2012 - dichiarazioni in francese ed in italiano Nicolas Sarkozy


Nicolas Sarkozy a salué "l'acte de civisme" des Français, en référence au taux de participation élevé d'environ 80%.

Selon lui, les Français ont exprimé "un vote de crise témoignant de leur angoisse".


Nicolas Sarkozy ha dato atto ai Francesi di aver compiuto un atto civico, a proposito dell'elevata partecipazione, 80% circa.

Secondo lui, i Francesi hanno espresso "un voto di crisi che testimonia la loro angoscia"  

Presidenziali francesi 2012 - dichiarazioni in francese ed in italiano Marine Le Pen


"Ce n'est qu'un début, continuons le combat" (ceux qui ont voté pour moi  se sont) "invités à la table des élites". Pour Marine Le Pen,  "la bataille de France ne fait que commencer" et "rien ne sera plus comme avant".

E' solo l'inizio, continuiamo la lotta ( quelli che mi hanno votato) si sono invitati a tavola delle élites. Per Marine Le Pen "la battaglia di Francia comincia appena" e "niente sarà più come prima"

Presidenziali francesi 2012 - Dichiarazioni in francese ed in italiano François Hollande

Dichiarazioni in francese ed in italiano:


François Hollande ... "le mieux placé pour devenir le prochain président de la République".

"Les Français m'ont répondu ce soir en me permettant d'être aujourd'hui le mieux placé pour devenir le prochain président de la République"

I Francesi mi hanno risposto questa sera, permettendomi di essere oggi piazzato al primo posto per diventare il prossimo presdente della Repubblica

Chi sarà il prossimo presidente della République Française?

Elezioni Presidenziali 2012

Chi sarà il prossimo presidente della République Française?

Nell'immagine seguente possiamo vedere i vari presidenti succedutisi dal 1965 al 2007.




Ecco gli altri sfidanti




martedì 17 aprile 2012

Verbi pronominali: S'évanouir <> Svenire

Imparamiano il francese: "Svenire" si traduce con "s'évanouir" . Prestiamo attenzione , io svengo=je m'évanouis, (esse) sono svenute=elles se sont évanouies, controlla giù per la pronuncia.


s'évanouir
infinitifs'évanouir  
participe présents'évanouissant
participe passéévanoui
évanouis
évanouie  
évanouies
English
Indicatif
présent
je m'évanouisnous nous évanouissons
tu t'évanouisvous vous évanouissez
il/elle/on s'évanouitils/elles s'évanouissent
imparfait
je m'évanouissaisnous nous évanouissions
tu t'évanouissaisvous vous évanouissiez
il/elle/on s'évanouissaitils/elles s'évanouissaient
passé simple
je m'évanouisnous nous évanouîmes
tu t'évanouisvous vous évanouîtes
il/elle/on s'évanouitils/elles s'évanouirent
futur simple
je m'évanouirainous nous évanouirons
tu t'évanouirasvous vous évanouirez
il/elle/on s'évanouirails/elles s'évanouiront
passé composé
je me suis évanoui
me suis évanouie
nous nous sommes évanouis
nous sommes évanouies
tu t'es évanoui
t'es évanouie
vous vous êtes évanoui
vous êtes évanouis
vous êtes évanouie
vous êtes évanouies
il/elle/on s'est évanoui
s'est évanouie
ils/elles se sont évanouis
se sont évanouies
plus-que-parfait
je m'étais évanoui
m'étais évanouie
nous nous étions évanouis
nous étions évanouies
tu t'étais évanoui
t'étais évanouie
vous vous étiez évanoui
vous étiez évanouis
vous étiez évanouie
vous étiez évanouies
il/elle/on s'était évanoui
s'était évanouie
ils/elles s'étaient évanouis
s'étaient évanouies
passé antérieur
je me fus évanoui
me fus évanouie
nous nous fûmes évanouis
nous fûmes évanouies
tu te fus évanoui
te fus évanouie
vous vous fûtes évanoui
vous fûtes évanouis
vous fûtes évanouie
vous fûtes évanouies
il/elle/on se fut évanoui
se fut évanouie
ils/elles se furent évanouis
se furent évanouies
futur antérieur
je me serai évanoui
me serai évanouie
nous nous serons évanouis
nous serons évanouies
tu te seras évanoui
te seras évanouie
vous vous serez évanoui
vous serez évanouis
vous serez évanouie
vous serez évanouies
il/elle/on se sera évanoui
se sera évanouie
ils/elles se seront évanouis
se seront évanouies
Subjonctif
présent
je m'évanouissenous nous évanouissions
tu t'évanouissesvous vous évanouissiez
il/elle/on s'évanouisseils/elles s'évanouissent
imparfait
je m'évanouissenous nous évanouissions
tu t'évanouissesvous vous évanouissiez
il/elle/on s'évanouîtils/elles s'évanouissent
passé
je me sois évanoui
me sois évanouie
nous nous soyons évanouis
nous soyons évanouies
tu te sois évanoui
te sois évanouie
vous vous soyez évanoui
vous soyez évanouis
vous soyez évanouie
vous soyez évanouies
il/elle/on se soit évanoui
se soit évanouie
ils/elles se soient évanouis
se soient évanouies
plus-que-parfait
je me fusse évanoui
me fusse évanouie
nous nous fussions évanouis
nous fussions évanouies
tu te fusses évanoui
te fusses évanouie
vous vous fussiez évanoui
vous fussiez évanouis
vous fussiez évanouie
vous fussiez évanouies
il/elle/on se fût évanoui
se fût évanouie
ils/elles se fussent évanouis
se fussent évanouies
Conditionnel
présent
je m'évanouiraisnous nous évanouirions
tu t'évanouiraisvous vous évanouiriez
il/elle/on s'évanouiraitils/elles s'évanouiraient
passé
je me serais évanoui
me serais évanouie
nous nous serions évanouis
nous serions évanouies
tu te serais évanoui
te serais évanouie
vous vous seriez évanoui
vous seriez évanouis
vous seriez évanouie
vous seriez évanouies
il/elle/on se serait évanoui
se serait évanouie
ils/elles se seraient évanouis
se seraient évanouies
Impératif
positifnégatif
tuévanouis-toitune t'évanouis pas
nousévanouissons-nousnousne nous évanouissons pas
vousévanouissez-vousvousne vous évanouissez pas